Press Office Elisabetta Castiglioni +39 328 4112014 – info@elisabettacastiglioni.it

Film in concorso:

Film in concorso:

“Moto sportive italiane degli anni ’70” di Roberto Serrini

Roberto Serrini è un newyorkese italiano di prima generazione che ha una passione per la grande narrazione proveniente dal mondo reale.

È un premiato regista, scrittore di viaggi e montatore che ama esplorare questo mondo con una telecamera in mano. Pur non documentando il mondo che lo circonda, crea contenuti pluripremiati per marchi globali come Nike, Adidas, Google e Apple.

In questo lavoro Serrini ha utilizzato una combinazione di diversi formati e tecniche per imitare l’originalità e la diversità delle moto sul film, uno stile per il quale è ben noto soprattutto per il suo lavoro di documentario, tra cui Moto Borgotaro (finalista nella sorsa edizione del Motorcycle Film Festival di Roma) vincendo diversi festival cinematografici in anteprima in tutto il mondo.

Sebbene sia un ricercato direttore commerciale, la sua passione sta nel documentare ciò che è strano e meraviglioso e soprattutto qualsiasi cosa con due ruote essendo un appassionato motociclista e viaggiatore.

“Moto sportive italiane degli anni ’70” è un breve documentario unico che mostra alcune delle moto più rare e squisite mai prodotte. A cura del maestro meccanico Peter Boggia a New York, questa è la prima volta in assoluto che queste moto sono apparse insieme in un unico luogo, una collezione dal costo di oltre 1 milione di dollari presentata casualmente in un luogo clandestino a Redhook, Brooklyn. Sebbene l’accesso all’evento sia stato concesso solo a pochi selezionati, invitati personalmente, questo documentario cattura l’eccitazione e la forma di queste macchine incontaminate in modo giocoso e potente.

“Italian Sports Bikes of the 1970s” by Roberto Serrini

Roberto Serrini is a first generation Italian New Yorker who has a passion for great storytelling from the real world.

He is an award-winning filmmaker, travel writer and editor who loves to explore this world with a camera in hand. While not documenting the world around him, he creates award-winning content for global brands like Nike, Adidas, Google, and Apple (il suo lavoro è su www.robertoserrini.com )

In this work Serrini used a combination of different formats and techniques to mimic the originality and diversity of the motorcycles on the film, a style for which he is best known for his documentary work, including Moto Borgotaro (finalist in the sorsa edition of the Motorcycle Film Festival in Rome) winning several film festivals in preview all over the world.

Although he is a sought after commercial director, his passion lies in documenting the strange and wonderful and above all anything with two wheels, as he is an avid motorcyclist and traveler.

“Italian Sports Bikes of the 1970s” is a unique short documentary showing some of the rarest and most exquisite motorcycles ever produced. Curated by master mechanic Peter Boggia in New York, this is the first time ever that these bikes have appeared together in one place, a collection costing more than $ 1 million randomly presented in a clandestine location in Redhook, Brooklyn. Although access to the event has only been granted to a select few, personally invited, this documentary captures the excitement and form of these pristine machines in a playful and powerful way.

Leave a Reply

Your email address will not be published.